top of page

Minimo tempo, massimo risultato!

C’è una fitta nebbia sul lago, piccoli sono I raggi di sole che si fanno spazio tra la vegetazione, la temperatura comincia a farsi davvero rigida ma niente mi vieta di farmi trovare pronto sulle sponde...

Arrivai la mattina notando solo pochi salti sopra al mio spot, il movimento del pesce era quasi nullo a causa della bassa temperatura.

Con calma preparai la mia attrezzatura: due canne innescate con una du.mble. green mussel e l'altra con una pop up spicy crab da 14mm di casa Betackle.

Per la terza canna invece decisi di provare i nuovi Gecko dip sempre Betackle. Presi dalla borsa delle esche ed il barattolo all'aroma SECRET FRUIT. Come finale decisi invece di preparare un piccolo KD-rig montato su di un SILKWORM da 15lb della Kryston. Preparato il terminale decisi quindi di innescare il tutto con una piccola maggot clip. Infatti questa tecnica, ci permette di pescare nel modo più naturale possibile con un’esca che alle carpe piace sempre. Tutto ciò accompagnato con un sacchetto in pva riempito con qualche manciata di “cagnotti”.

Prima di lanciare il mio inganno in acqua, lo lasciai a riposare per alcuni minuti nel gecko dip così da poter dare una marcia in più alla mia esca.

Appena lanciai la mia terza canna in acqua, subito dopo pochi minuti una violenta partenza mi fece correre al mio piccolo pod per ferrare. Appena presi il pieno contatto con il pesce, non feci in tempo a fermarlo che andò a rifugiarsi tra le grosse rocce presenti sul fondo del lago così da costringermi a dover tornare sulla riva senza nessun risultato. Preso dalla gran voglia di pescare non perdetti tempo e tornai subito in pesca!

Innescai nuovamente la mia canna con nuovi cagnotti, lo misi ancora nel gecko dip e preparai il sacchettino per accompagnare il tutto.

1454730_324041074469554_3330129971604370385_n.jpg

Lanciai, sistemai tutto e tornai a riva. Immediatamente ancora una volta il mio sensore cominciò a gridare segnalando l'inizio di una nuova avventura. Dopo un breve combattimento, portai a riva una bellissima reginotta di taglia media con una bellissima livrea che andai immediatamente a rilasciare nel proprio ambiente.

Con velocità mi misi di nuovo in pesca e dopo poco più di una ventina di minuti mi trovai nuovamente in braccio una bellissima specchi, cattura che incontrai già qualche tempo fa, la trovai molto in forma segno che in quell’acqua le carpe vivono e crescono. Una volta tornate nelle profondità del lago, preparai nuovamente il terminale che questa volta mi portò una super specchio abbondantemente sopra ai 10, un ottimo risultato dato il poco tempo a disposizione!

10888388_324041207802874_6668711225757552988_n.jpg

Le due ore che seguirono questa cattura portarono altre due partenze di piccola taglia ma non per questo meno significanti.

Esprimendo un mio parere riguardo il nostro Gecko dip posso dire che quest'ultimo ha una densità media permettendomi di avere un liquido che rimane ben “attaccato” alla nostra esca che però non impiega troppo tempo a disciogliersi, ricco di attrattori al proprio interno. Questo particolare non è da sottovalutare, se infatti abbiamo un dip troppo “denso”, rischiamo di far lavorare solo il dip e di far svanire il lavoro che dovrebbe svolgere la pallina, ovvero, la pallina entrerà in pesca con maggior difficoltà.

10926442_324041194469542_1825474758162919217_n.jpg

Ottime esche, accompagnate da filati per eccellenza, messe nel posto giusto al momento giusto sono una garanzia per ottenere buoni risultati.

Andate a pesca ragazzi e....NEVER GIVE UP!

A cura di Samuele "Sam" Rossi

Featured Posts
Recent Posts
Search By Tags
Non ci sono ancora tag.
Follow Us
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page